coaster@coastercowo.com (+39) 06 96527893
Hashtag su Facebook: perchè usarli
novembre 5, 2018
0

Perché non utilizzi gli hashtag su Facebook? Perchè "tanto non servono"? Mark non fa le cose a caso. E se pensi di saperne più di lui, facci vedere la tua azienda da 500 miliardi di dollari.

hashtag su facebook

Forse hai ragioni di tipo strategico, per non usare gli hashtag su Facebook. Oppure sei del partito che pensa che "tanto fra poco Facebook li eliminerà". Ma se pensi che siano un'appendice insensata, allora sbagli: se esistono ancora gli hashtag su Facebook, un motivo c'è e non ti pentirai di averli utilizzati.

Gli hashtag nascono su Twitter per rendere rintracciabili i tweet e creare "il flow". Sono nel flusso, cioè partecipo alla conversazione. Uso un hashtag per far parte della conversazione inerente a quell'argomento.

Su Instagram gli hashtag hanno la funzione di tag, di etichetta. Quindi posso etichettare il mio post come elemento isolato senza partecipare ad alcuna conversazione, ma solo per definirlo.

Su Facebook gli hashtag appaiono come un ibrido bislacco: che cosa si fa con i post di Facebook? Si comunica qualcosa agli amici oppure qualcosa al mondo (quando imposto in "pubblica" la privacy di un post e genero il mio profilo pubblico, che è quello che vede, per esempio, un datore di lavoro che mi deve assumere). Per un privato, quindi, gli hashtag forse sono inutili.

Diverso è per l'azienda e per il brand.

L'azienda vuole e deve fare ancora entrambe le cose dette sopra: stare nel flow ed etichettare. Il primo, perchè deve farsi conoscere, la seconda perchè deve farsi capire. Facebook non è il luogo deputato al primo scopo. A quello pensa Twitter. Al secondo scopo, invece, cioè farsi capire, contribuiscono gli hashtag, che hanno una funzione talvolta simile agli emoticon: spiegano il tono, dichiarano su quale fronte siamo, di che cosa stiamo parlando davvero.

1, 2 o 3 hashtag utilizzati nei post di Facebook sono utili per:

  1. Richiamare uno slogan o un motto
  2. Unire la community
  3. Incrementare la community
  4. Fare brand awareness
  5. Rendersi ricercabili su FB
  6. Seguire un trend topic
  7. Lanciare campagne e promuovere cause
  8. Farsi trovare nel motore di ricerca

Ecco per esempio oggi, riguardo a Bebe Vio (brava!):

Ansa utilizza l'hashtag con il nome perchè è una notizia (hashtag con funzione non tanto di ricerca, quanto di etichetta del contenuto). Bebe Vio, a sua volta, trend topic oggi, approfitta per lanciare l'hashtag #VersoTokio2020 (slogan e community). In entrambi i casi, parsimonia: un solo hashtag basta.

C'è una battuta da scolaro 3.0 che recita: "sei utile come un hashtag su Facebook".

L'invito è a superare l'umorismo dello studente liceale e da social media manager improvvisato e sfruttare invece - per quanto possibile e con competenza - l'opportunità data dallo strumento. Che un suo posto nel mondo al momento ce l'ha.

Sei in totale disaccordo? E allora diccelo di persona! Se è la tua prima volta da COASTER, vieni gratis.

Prenota qui coaster@coastercowo.com.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi